NEWS

Esami Consulenti ADR

Circolare n. prot. 11880 del 06/04/2021 - Esami per i consulenti alla sicurezza per trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile – D.D. 29 dicembre 2010 (modifiche D.D 04.03.2021). Chiarimenti.

 

Regolarità Imprese Albo

Proroghe Documenti - Emergenza Epidemiologica

Indagine di Mercato

Cosa fare per

ALBO AUTOTRASPORTATORI

Cerca nel sito

Informazioni | Servizi On Line

Norme generali per richiedere l'Immatricolazione di Veicoli provenienti da Stati esteri - Romania
PDFStampaE-mail
Indice
Norme generali per richiedere l'Immatricolazione di Veicoli provenienti da Stati esteri
SVIZZERA
STATI UNITI D 'AMERICA
PRINCIPATO di MONACO
Spagna
Germania
Olanda
Gran Bretagna
Francia
Belgio
Bulgaria
Romania
Tutte le pagine

 

Immatricolazione dei veicoli provenienti dalla Romania

 

1) Domanda redatta su modello denominato TT2119 , in distribuzione presso gli Uffici;

2) Fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità

3) Attestazione versamento sul C.C. 9001 di € 10,20 se il veicolo e’ in ordine con la revisione altrimenti di € 25,00 se deve collaudo.I bollettini di conto corrente postale n. 9001 pagati presso Uffici Postali e finalizzati alla richiesta di operazioni di motorizzazione, avranno validità soltanto nel mese in cui avviene il pagamento e nei tre mesi successivi

4) Attestazione versamento sul C.C. 4028 di € 32,00

5) Attestazione versamento sul C.C. 121012 ( TARGHE ) :

€ 41,78 per la targa di tipo A

€ 41,37 per la targa di tipo B

€ 22,26 per la targa di un motoveicolo

€ 24,74 per la targa di un rimorchio

 

Veicoli nuovi mai immatricolati

1)      C.O.C. ORIGINALE ( nel caso ci C.O.C. duplicato deve essere sempre presentata dichiarazione del rispetto di tutte le direttive valide alla data di richiesta dell’immatricolazione, analoga dichiarazione è dovuta se il C.O.C. è rilasciato in data anteriore all’anno ) con firma depositata presso il Ministero o autenticata nei modi di legge

2)      Accredito del telaio nel sistema informatico maschera GIVA nel caso di IVA a margine,oppure maschera AIMV nel caso di IVA dovuta.

3)       Allegato A circolare 27/11/2007

4)      Nel caso di importatore NON SOGGETTO IVA allegato C circolare 27/11/2007

5)      Per i veicoli non muniti di C.O.C. occorre il CERTIFICATO DI ORIGINE con dichiarazione della casa costruttrice che rispetta tutte le direttive valide alla data di richiesta dell’immatricolazione. In questo caso deve sempre visita e prova.

6)    nel caso di importatore NON SOGGETTO IVA copia Fattura o contratto tra privati per inserimento AIPV da parte dell’UMC

Veicoli già immatricolati

1)      Carta di circolazione  CERTIFICAT DE INMATRICULARE  in originale e traduzione integrale in lingua italiana qualora la carta stessa sia redatta su un modello che non reca i codici comunitari previsti dalla direttiva 1999/37/CE o qualora contenga annotazioni aggiuntive – CERTIFICAT DE RADIERE

C.O.C. originale o una sua fotocopia, oppure scheda tecnica rilasciata dall’ente estero autenticato nei modi di legge , oppure scheda tecnica o codice omologazione rilasciata dal Rappresentante della casa costruttrice in Italia.

Per i veicoli immatricolati antecedentemente al 01/01/2007 deve dichiarazione della casa costruttrice in italia che rispetta le direttive europee alla data della prima immatricolazione.

Deve visita e prova se il veicolo ha la revisione scaduta ( bisogna tenere conto dei 4 anni dalla prima immatricolazione poi 2 anni )

2)      Nel caso di documenti di circolazione smarriti deve denuncia di smarrimento e duplicato rilasciato dall’ente Rumeno.

3)    Nel caso di importatore NON SOGGETTO IVA allegato C circolare 27/11/2007

4)    nel caso di importatore NON SOGGETTO IVA copia Fattura o contratto tra privati per inserimento AIPV da parte dell’UMC



Mercoledì 09 Ottobre 2019 11:36